Vacanze in Sicilia: il porto e l'aeroporto.
Vacanze in sicilia, le città, gli eventi ...

Il porto e l'aeroporto "V. Bellini"...

Aeroporto Bellini - Catania

La ricostruzione della città regala le preziose espressioni del Barocco catanese ed attribuisce al porto una funzione nuovamente centrale. Dopo l’unità d’italia il commercio marittimo della città raggiunse dimensioni notevoli sostenute dall’esportazione di zolfi, agrumi e dall’importazione di prodotti tessili.

Il porto di Catania ha registrato negli ultimi anni un crescente incremento delle attività e dei traffici marittimi. La vocazione turistica e commerciale dell’approdo etneo risponde alle caratteristiche del territorio e della storia della città. Geograficamente in posizione strategica, Catania e il suo porto svolgono un ruolo fondamentale nell’area mediterranea, e attraggono un numero crescente di turisti in una zona che concentra in pochi chilometri un patrimonio di inestimabili bellezze culturali e paesaggistiche.

Il nuovo aeroporto “V. Bellini” di Catania, fino a qualche tempo fa “Fontanarossa”, si colloca da anni tra il quarto e il terzo posto per il traffico passeggeri insieme a Napoli, Torino e Venezia. Per avere un’ idea dell’incremento subito, basti pensare che il flusso nel 1947 era di cinquecentomila passeggeri l’anno, nel 2006 è stato invece di oltre quattro milioni. Il nuovo aeroporto, ha una superficie di quarantamila metri quadri, capaci di accogliere oltre cinque milioni di passeggeri, e di offrire comfort e dotazioni tecnologiche assolutamente all’avanguardia.